© 2019 - GhostwriterStudio

(SPOILER: perché a scrivere libri di merda sono capaci tutti). 

 
Vuoi imparare a scrivere un libro, o stai pensando come pubblicare un libro scritto da te? 
E' il momento di ascoltare il parere dei professionisti, prima di investire tutto il tuo tempo tempo o tutto il tuo denaro in modo avventato.

 

 


Perché scrivere un libro?
Un libro non è solo un contenitore di parole. C'è una ragione se - da quando l'uomo ha scoperto un modo compatto e sequenziale di raccogliere conoscenza - non l'ha più abbandonato. E anche oggi che le moderne tecnologie permetterebbero la completa smaterializzazione del libro come oggetto, il parallelepipedo di carta regge ancora. Anzi, sta conoscendo una crescita inaspettata.

Il libro è oggi più che mai un oggetto di incredibile valore per la creazione o rafforzamento di un brand (aziendale, personale) o di un'idea. 

 

Il libro ha valore in sé.
Il libro è un simbolo. È un accumulo di significati e prestigio che si riflettono sul suo autore. È un indicatore di conoscenza, competenza, capacità, preparazione. 
Nella costruzione o ristrutturazione di un nuovo edificio per il tuo brand, un libro ben scritto ha la stessa funzione di un magnifico portale di ingresso. È un biglietto da visita di raffinatezza ineguagliabile, che aiuta nella definizione della propria immagine pubblica più efficacemente di qualsiasi altro investimento. 

 


Il libro ha valore per sé.
Due sono le strade possibili: scrivere da soli il proprio libro, o farlo scrivere su commissione. Nel primo caso si investe il proprio tempo, con il rischio che il processo materiale di scrittura possa durare mesi o addirittura anni. O fallire.
Nel secondo caso si sceglie di investire una cifra che consenta di svolgere agevolmente il lavoro ad una squadra di professionisti (almeno tre). C'è un ritorno dell'investimento, che per molti nostri autori si è rivelato essere immediato.
Il ritorno fondamentale è di immagine.  Ma in pochi mesi potresti trovare sulla porta un anticipo  per il secondo testo da parte di una casa editrice, il pagamento delle royalties a vita, o la vendita diretta attraverso canali di self-publishing. Canali, questi ultimi, che non vengono più solcati solo da autori amatoriali. 

 

Che libri scriviamo? 

Dividiamo i nostri prodotti in due categorie: fiction e non fiction. Ogni set di scrittori (composto da due ghostwriter e un editor) è specializzato in un preciso settore.

Nella categoria non fiction figurano le autobiografie e i memoir, insieme a a libri di self-help, trattati e saggi. 

Nella categoria fiction - dove ogni riferimento a trama o personaggi è frutto di fantasia - ci sono i romanzi, di ogni colore: gialli, noir, thriller, rosa, erotici, storici, fantasy e comico. Questi quelli che abbiamo consegnato fin'ora. Siamo comunque aperti ad ulteriori sperimentazioni.

 

In quanto tempo?

Trenta giorni dal momento dell'approvazione dell'architettura.

 

Come lo scriviamo?

Saper scrivere è un dono che va coltivato con la tecnica e l'esperienza: la terra più fertile del mondo non vale nulla senza le cure del contadino.

Noi siamo quelli che fanno fiorire il giardino dei tuoi pensieri. 

Non bastano delle pagine piene di parole e una copertina per fare un libro. Esistono libri buoni, e libri cattivi. Non è mai cosa viene detto: è sempre e solo il come a fare la differenza. Un libro è cattivo se si lascia chiudere senza lanciare ami nella mente del lettore, senza lasciare l'impulso irrefrenabile di essere ripreso, divorato, tutto, fino alla fine e  - nel migliore dei casi - anche riletto. Noi scriviamo questi, gli altri non ci interessano. 

Vista la crescente offerta sul mercato di scrittori improvvisati che si trovano a far fronte a lavori più grandi e complessi delle proprie capacità (o, più spesso, della loro esperienza), purtroppo siamo costretti a specificare anche quanto segue: niente di quello che verrà usato nel tuo libro è mai stato scritto, pubblicato o anche pensato - nei limiti delle normali tecniche e degli strumenti narrativi - da altri.

 

Chi lo scrive?

Almeno tre persone - tre scrittori del nostro network - si occuperanno del tuo testo. 
Due rovesciano parole contemporaneamente, suddividendosi i capitoli, scrivendosi addosso, correggendosi, litigando, sovrapponendosi. È un processo non-standard, per molta parte inspiegabile seguendo un filo logico: è semplice alchimia creativa. Nulla che si può creare in provetta, seguendo un metodo brevettato. 

Un terzo leggerà il lavoro per intero, con facoltà insindacabile di correzione (è una cosa abbastanza violenta e traumatica, ed è per questo che abitiamo in città diverse. :)

Prima della consegna al committente, di solito tutto viene letto da un quarto garante della bontà generale del lavoro. 

 

Per chi scriviamo? 

A pochi mesi dal traguardo dei quaranta libri in quattro anni, ormai possiamo stilare una classifica dei nostri clienti per numero di richieste.
Al primo posto ci sono gli imprenditori e le loro storie di successo, che partono all'arrembaggio di nuove mete di carriera attraverso il lancio di un libro. E ci riescono (salvo cataclismi che non dipendono dalle prestazioni editoriali, ma da avvenimenti personali).
Al secondo posto ci sono star dello spettacolo, della musica, dello sport, del web: scelgono di scrivere un libro per consolidare aspettative e desideri di un pubblico che spesso già possiedono.
Al terzo posto ci sono i romanzi di autori emergenti (o emersi). Scrittori che vivono un periodo di ingorgo della vena creativa, o che per motivi diversi - spesso legati al tempo o alla pressione delle case editrici - si rivolgono a noi per la pubblicazione accelerare i tempi.

Infine ci sono gli autori che scrivono per sé stessi. Spesso sono autobiografie a ristretto uso e consumo - magari familiare -  scritte per scopi personali e non destinate alla pubblicazione per un pubblico generale. 

Hai ancora qualche dubbio? 

Scrivici cliccando  >>> QUI <<<